Andrea Barretta ha maturato un’esperienza grafica che è fondamentale per la sua ricerca pittorica, impostata su una struttura geometrica e su una analisi percettiva dei valori cromatici. E’ tra i migliori creativi in Italia e sulla scena internazionale.

“L’arte non riproduce ciò che è visibile,

ma rende visibile ciò che non sempre lo è”.
(Paul Klee)

Espone alla 5° Mostra Mondiale di mini grafica e pittura al Centro Esposizioni Pisa Art Expo alla Galleria Mercurio Arte Contemporanea di Viareggio, quale semifinalista del “Premio Internazionale Itart 2003”.

ANDREA BARRETTA - OFFICIAL WEB SITE

Andrea Barretta ha maturato un’esperienza grafica che è fondamentale per la sua ricerca pittorica, impostata su una struttura geometrica e su una analisi percettiva dei valori cromatici. E’ tra i migliori creativi in Italia e sulla scena internazionale. Barretta dà spazio a una creatività che si dipana in narrazioni di bella stesura, dove l’evento si stabilizza nell’impiego dei colori e in una impaginazione dove la sua creatività non esibisce la propria temporalità, e la sua semplicità si traduce in una proposta coerente fatta di composizioni modulate che evocano figure della mente, citazioni, impulsi, dimensioni preziose di messaggi, per dare esperienze al massimo della gratificazione. L’arte, il design o una qualsiasi creazione di Andrea Barretta, sono fatti di genialità nel portare gli elementi alla loro nuda essenza attraverso la suggestione di una stratificazione di significati. Ha al suo attivo importanti mostre personali e collettive in Musei e Gallerie di prestigio.

 

In breve.

Nel 1972 la sua prima personale “Immagini e Poesia” a Brescia, cui seguono numerose affermazioni: l’installazione alla “Prima rassegna del libro” di Brescia; per il giornale La Voce del Popolo un ciclo di manifesti; la scenografia di “Recital” al Teatro Grande di Brescia e per lo spettacolo al Teatro Crocera di Brescia con Sandra Mondaini.

Numerose le sue personali tra cui “Inconscio di magiche utopie, con un allestimento di Riccardo Prevosti, a Brescia nell’ex Chiesa di San Zenone; “Astrazioni nella luce” a Leno, alla Banca Etica di Brescia, al “Vanità Bar e Disco” di Montirone e agli Archivi del Novecento di Milano.

 

E’ invitato alla mostra “Proposte per una collezione d’arte” di Azzano Mella, e al ciclo di mostre “La Crocifissione tra umanità e mistero”ed espone a Offlaga, a Rezzato, alla Galleria Civica di Palazzo Todeschini di Desenzano, a Rezzato, a Brescia. E nel 2015 alla mostra “70 artisti per 70 anni della Liberazione”, Inzino.

 

Espone alla 5° Mostra Mondiale di mini grafica e pittura al Centro Esposizioni Pisa Art Expo alla Galleria Mercurio Arte Contemporanea di Viareggio, quale semifinalista del “Premio Internazionale Itart 2003”.

Nel 2009 partecipa alle collettive al Museo del Piccolo Miglio di Brescia, al Museo della Mille Miglia, e al Museo della Donna di Mazzano.

 

Poi è presenta alla collettiva internazionale “Agorà” e a Santa Giulia, Museo della Città di Brescia, alla mostra Emozioni d’acqua.

 

Nel 2010 alla mostra “Migliarte”, Park Hotel Astoria, Riva del Garda, a cura di Elsa Gipponi

Alla Rassegna internazionale de “Il Libro d’Artista” di Civitanova Marche la sua opera dal titolo “Olocausto” entra a far parte del Museo del Libro d’Artista di Ripe (Ancona).

 

Nel 2009 riceve il Premio per la tecnica alla mostra: “Impronte contemporanee tra percorsi d’arte”, Arte nel territorio bresciano, Museo Grande e Piccolo Miglio, Brescia.

...Più informazioni ...